CISL Logo
lunedì 21 ottobre 2019

news menu leftnews menu right

Eventi/Scadenze

« < Ottobre 2019 > »
L M M G V S D
30 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31 1 2 3
Informativa sulle operazioni di inizio anno scolastico PDF Stampa E-mail
Lunedì 15 Luglio 2019 11:51

Si è da poco concluso l’incontro al MIUR relativo:
- Alla definizione della circolare delle operazioni di inizio anno scolastico;
- Alla costituzione dei GIT provinciali (ex decreto legislativo 66/17).
In premessa, l’Amministrazione ha informato di non essere ancora in grado di comunicare i numeri dettagliati relativi alle operazioni di immissione in ruolo a causa di alcuni rilievi da parte del MEF. Gli stessi numeri verranno comunicati nei primissimi giorni della prossima settimana. Martedì prossimo si terrà l’incontro con i Direttori Regionali per coordinare le varie operazioni.
E’ stata data informazione circa l’impossibilità di considerare utili, ai fini di garantire ulteriori immissioni in ruolo, i posti derivanti da cessazioni dal servizio per quota 100 non certificati in tempo per le operazioni di mobilità.
Per quanto riguarda le richieste avanzate dalle OO.SS. nel precedente incontro, l’Amministrazione si è data disponibile ad affrontare la questione dei diplomati magistrali assunti in ruolo con clausola risolutoria ed ora in posizione utile per le assunzioni da graduatoria regionale del concorso straordinario. A questo proposito, abbiamo sottoscritto un accordo di integrazione del CCNI sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie in cui si prevede che i docenti assunti in ruolo da concorso straordinario, entro pochi giorni da tale operazione, possano fare domanda di utilizzo, anche interprovinciale, per il posto ricoperto nell’a.s.2018/19. Non appena in possesso del testo ve lo invieremo.
Per quanto riguarda la situazione dei FIT di cui al DM 631, l’Amministrazione ha dichiarato di non potere, allo stato attuale, accogliere le varie richieste formulate dalle OO.SS. per consentire una nuova scelta della provincia da parte degli aspiranti. Sono state avanzate da parte nostra diverse soluzioni ma il Capo Dipartimento ha richiesto ulteriore tempo per effettuare una nuova verifica. A questo proposito, abbiamo anticipato che invieremo, in giornata, una richiesta unitaria al Capo Gabinetto per sollecitare una soluzione positiva della questione.
Ci è poi stato presentato l’allegato A che contiene, tradizionalmente, le istruzioni delle operazioni annuali relative alle immissioni in ruolo. Le principali novità riguardano il fatto che:
- I docenti che accettano da FIT non verranno immediatamente cancellati, ma solo in esito al positivo superamento della prova;
- Le compensazioni per il recupero degli esuberi non saranno più effettuate dal MIUR ma lasciate ai singoli uffici (questo per consentire il maggior numero di assunzioni possibile). Ricordiamo, infatti, che in presenza di una situazione di esubero provinciale il sistema, negli anni passati, provvedeva a defalcare un posto destinato a ruolo da altre classi di concorso, secondo un algoritmo che non teneva conto della presenza di candidati nella graduatoria relativa al posto defalcato. Quest’anno, invece, gli uffici riceveranno un tabulato dal quale risulteranno tutte le assunzioni possibili e gli eventuali esuberi e sarà lasciata loro la possibilità di compensare su classi di concorso eventualmente prive di candidati evitando così di deludere le aspettative assunzionali degli aspiranti.
E’ stato inoltre modificato anche il punto A.11 delle note operative in ossequio ad una maggiore chiarezza espositiva.
Infine, tenuto conto che il prossimo 1° settembre cadrà di domenica, abbiamo chiesto che l’Amministrazione provveda per tempo ad individuare le modalità più opportune per fornire istruzioni alle scuole garantendo, comunque, la decorrenza giuridico/economica del contratto fin da quel giorno.


GIT
L’Amministrazione ha ricordato che il testo attualmente vigente del decreto legislativo 66/17 prevede che per il primo di settembre vengano costituiti i GIT (Gruppi per l’Inclusione Territoriali). Lo stesso decreto legislativo è comunque oggetto di un intervento di modifica da parte del Parlamento (in particolare, le modifiche sono già state approvate in prima lettura dalla Camera, c’e’ già stato il confronto in Conferenza Unificata Stato/Regioni, il provvedimento è ora alla Commissione Cultura del Senato, in seguito alla quale si attende la seconda lettura con la approvazione). Inoltre, le modifiche proposte nelle nuove disposizioni al GIT prevedono un forte ridimensionamento delle competenze e una nuova composizione dello stesso. Inoltre, l’indizione di una procedura di selezione dei docenti (di sostegno) necessari alla composizione degli stessi gruppi rischierebbe di comportare (in caso di esonero) una sottrazione di docenti specializzati che si aggira sulle 400 unità.
Per tutte queste ragioni l’Amministrazione ha comunicato di attendere la promulgazione del nuovo provvedimento prima di procedere alla selezione.
Nei primi giorni della prossima settimana

 

DL

 
Calcolatrice

Calcola Il F.I.S.

A. S. 2013/2014

Chi è online

 65 visitatori online




Template customization and Joomla! configuration by Ambient7 Srl